Progetto Iwon

Nel progetto I W.O.NWork Out Now! l’A.S.D. Palestra Ginnastica Ferrara collabora con l’Università Sportiva Lituana con sede a Kaunas e il settore sport del Comune di Mirandela, (Portogallo) per accrescere la consapevolezza e la conoscenza di trainer e istruttori sull’importanza di un programma di training bilanciato e centrato sulle esigenze dello sportivo/atleta, sia a livello agonistico che amatoriale, con l’obiettivo di prevenire infortuni di lungo corso.

Infatti, se da un lato è vero che la partecipazione regolare ad attività sportive genera benefici fisici, psicologici e sociali, dall'altro praticare sport porta inevitabilmente anche ad essere maggiormente a rischio di infortuni.

Le conseguenze negative di infortuni muscolo-sceletrici subiti durante l’esercizio di attività sportive possono compromettere le proprie funzioni in un momento successivo a causa dell’incremento di sintomatologie dolorose, portando così ad una limitazione della mobilità e del coinvolgimento in attività fisiche di miglioramento o mantenimento del dolore sotto una certa soglia.

Ci sono molti fattori che possono influire sulla possibilità che si verifichi un infortunio: i fattori interni o intrinseci di rischio attengono alle caratteristiche di un atleta, come l'età, il sesso, il livello generale di forma fisica che lo rendono predisposto a lesioni, mentre i fattori esterni sono legati all'ambiente/struttura e alle attrezzature utilizzate durante l’attività fisica, che rendono gli atleti potenzialmente più soggetti a possibili infortuni.

Questi fattori incidono sulla possibilità che un evento specifico si verifichi provocando infortuni. Fattori intrinseci come la salute, il livello di forma fisica e un infortunio precedentemente subìto sono precursori significativi di nuove patologie/sintomatologie dolorose. Questi fattori intrinseci possono predisporre gli atleti a lesioni o li possono proteggere da un infortunio.

In questo progetto, l'attenzione del partenariato è rivolta in particolare ai fattori di rischio intrinseci legati all’allenamento sportivo e al livello di forma fisica, che sono fattori modificabili e su cui spesso i trainers non sono abbastanza preparati per predisporre un programma di allenamento equilibrato. Queste considerazioni sono ancora più rilevanti se si considera che alcuni sport possono contribuire allo sviluppo di sintomatologie dolorose o causare infortuni tipici di cui è essenziale per istruttori, coach e staff comprenderne appieno le tipicità.

L’allenamento continuo utilizzando una postura scorretta ad esempio, soprattutto negli sport basati prevalentemente sullo sviluppo della parte superiore o al contrario inferiore del corpo (“arm based” e “leg based” sport) può diventare una postura fissa per i giovani atleti che iniziano i loro allenamenti in età molto giovane, quando le loro ossa sono ancora in fase di crescita.

L'analisi dell’attuale situazione, in sintesi, ha evidenziato che gli allenamenti non centrati sulle esigenze del singolo atleta portano allo sviluppo di patologie dolorose, forte stanchezza o addirittura a infortuni e lesioni più gravi che:

- sono difficili da superare,

- richiedono un lungo periodo di trattamento, tra l’altro particolarmente costosto,

- vengono molto spesso sottovalutatate,

- causano delle prestazioni sportive di basso livello.

Questi aspetti insieme a:

- un protocollo di allenamento standardizzato e

- ad un personale sportivo non adeguatamente formato sulle specifiche necessità dei giovani atleti,

può portare sia a un recupero incompleto e/o sintomi residui che si prolungano nel corso degli anni, che all’abbandono delle attività sportive e può causare una degenerazione fisica a lungo termine.

Sulla base di queste considerazioni, i partner progettuali considerano di fondamentale importanzasensibilizzare istruttori, allenatori e tutto il personale sportivo sull’importanza di un allenamento equilibrato centrato su una completa rieducazione funzionale.

Partendo dal metodo Postulab, testato dal Palagym, i partner del progetto si confronteranno sulle metodologie di allenamento più innovative per identificare delle raccomandazioni da raccogliere in linee guida da promuovere tra lo staff sportivo al fine di prevenire infortuni e sintomatologie dolorose di lunga durata tra gli sportivi.

Inoltre, verrà creata un’applicazione per tablet e smartphones con esempi pratici di esercizi e allenamenti utili per i coaches e i trainers interessati a realizzare un programma di allenamento mirato e centrato sulle esigenze dello sportivo e basate sulla rieducazione funzionale.

Partnenariato:

A.D.S. Palestra Ginnastica Ferrara – Italia – coordinatore/capofila

Lithuanian Sports University (LSU)- Lituania – partner

Mirandela Municipality – Portogallo- partner

Palestra Ginnastica Ferrara

Palestra Ginnastica Ferrara (PGF) è un’Associazione Sportiva Dilettantistica fondata nel 1879 con l’obiettivo di promuovere “la cultura e lo studio della ginnastica”.

Sin dai primi anni di attività gli atleti della PGF hanno partecipato a gare nazionali ed internazionali e a numerose Olimpiadi, ottenendo eccellenti risultati e numerose vittorie.

Attualmente la squadra di ginnastica artistica è in serie A2 nel Campionato italiano e altri atleti di ginnastica ritmica, judo, sanda e wushu sono conosciuti a livello internazionale.

La PGF nel 2004 si è trasferita nella nuova sede, il Palagym, un centro sportivo di circa 2.500 mq con 5 palestre e diverse aree attrezzate, accessibili anche ai disabili.

La PGF conta più di 1.200 soci annuali e grazie ai suoi 27 istruttori (di cui 12 uomini e 15 donne) offre numerosi corsi a giovani ed adulti dai 3 agli 80 anni in varie discipline come ginnastica generale, ritmica ed artistica, arti marziali cinesi e giapponesi (aikido, judo, wushu, sanda,ecc), pilates, yoga, sliding, functional training, tacfit, weightlifting, ginnastica posturale. Personal trainers offrono corsi individuali per rispondere a specifiche esigenze.

Inoltre, la Modern School of Dance Louise Gard organizza corsi di danza moderna per bambini e teen-agers.

Infine, particolarmente attiva e significativa è l’esperienza di Postulab, il Laboratorio di Postura che con il suo personale altamente qualificato e la cooperazione con gli istruttori di altre discipline ha ottenuto eccellenti risultati.

La Palestra Ginnastica Ferrara collabora attivamente con gli enti pubblici locali, in primis con il Comune di Ferrara, le Università (in particolare con l’Università di Ferrara e l’Alma Mater Studiorum di Bologna), con le scuole e Associazioni locali e vanta una solida esperienza nell’organizzazione di eventi locali (gare Nazionali, Gym day, saggio annuale con circa 2.000 spettatori, Gran Galà del CONI, in collaborazione con il Comune di Ferrara, campi estivi, ecc)

La PGF dedica un’attenzione specifica ai disabili organizzando insieme al Teatro Cosquillas, un’Associazione di volontariato locale, dei corsi settimanali per facilitare la comunicazione e la socializzazione.

PGF è socia delle seguenti federazioni sportive: Federazione ginnastica d’Italia, (F.G.I.), Federazione Italiana judo, lotta, karate, arti marziali (Fijlkam), Federazione italiana Wushu Kung fu (Fiwuk), Federpesistica (FIPE) e CONI.

PGF si ispira ai principi etici dello sport; in tutte le attività, infatti, promuove la cultura dello sport come benessere e divertimento coniugati insieme al fair play inteso come rispetto degli altri, inclusione, pari opportunità e lotta contro ogni forma di abuso e violenza.

La Palestra Ginnastica Ferrara è il coordinatore del progetto I W.O.N. con il compito di gestire il team di lavoro, di supervisionare le attività progettuali sia a livello locale che internazionale e di verificare i progressi e i risultati raggiunti. Inoltre si occupa del coordinamento de WP5 relativo all’organizzazione di un evento formativo a Ferrara dedicato a coach, istruttori e insegnanti di educazione fisica e alla predisposizione dell’app, uno dei prodotti del progetto da cui gli interessati possono scaricare esercizi specifici per varie patologie dolorose.

Università lituana dello Sport

L’Università Lituana dello Sport (LSU) è stata fondata nel 1934 a Kaunas e ha sviluppato una specifica esperienza nello sport e scienze della salute diventanto la culla dell’educazione fisica del paese.

LSU è un importante centro di scienze sportive, educazione fisica e valori sportivi e di promozione dell’HEPA (Health Enhancing Physical Activity) in Lituania. Durante l’utima decade l’Università ha attivamente promosso i valori dello sport e della salute tra i cittadini e ha cercato di sensibilizzare i politici per incoraggiare uno stile di vita armonico e fisicamente attivo.

Dalla sua fondazione ha formato più di 14.000 insegnanti di educazione fisica, coach, fisioterapisti, sport manager e altri specialisti del settore sportivo ed è l’unica in Lituania a formare coach in diverse discipline sportive.

Al momento sono iscritti all’Università 2.000 studenti che possono scegliere tra diverse facoltà, corsi e specializzazioni.

L’Università vanta anche un centro di ricerca che si occupa di scienze biomediche, riabilitazione, salute pubblica, attività fisica e supporto ai disabili.

L’Università collabora attivamente con le principali Università sportive Europee e fa parte di vari Associazioni nazionali e network internazionali come l’ENSE (European Network of Sport Education), ICSSPE (International Council of Sport Science and Physical Education), FIEP (Federation Internationale d’Education Physique), EAS, ECSS (European College of Sport Science), EAIE (European Association for International Education), INSHS (international Network of Sport and Health Science), ASPHER (Association of schools of Public Health in the European Region), AESIEP networks, and actively participates in the work of ENPHE (European Netwok of Physiotherapy in Higher Education).

La LSU ha partecipato e partecipa a numerosi progetti internazionali ed europei.

In qualità di partner del progetto I W.O.N. si occupa nello specifico del coordinamento del WP2 relativo alla qualità e del WP4 gestendo l’attività di scambio di buone pratiche all’interno dello staff di progetto e di raccolta e preparazione delle raccomandazioni contenute nelle linee guida, uno dei prodotti del progetto.

Comune di Mirandela – Portogallo

Mirandela è un Comune a nord del Portogallo con una popolazione di circa 23.850 abitanti (data 2011).

E’ una città molto dinamica che è diventata il punto di riferimento per lo sport in tutto il nord-est del Portogallo.

La città è sede delle più antiche associazioni sportive della Regione le cui origini risalgono agli inizi del ‘900.

Dal 1996 Mirandela ospita eventi sportivi nazionali e internazionali, come il Campionato Europeo di moto d’acqua (ne è anche la Capitale Europea). Le peuliari condizioni del fiume che l’attraversa, infatti, fanno della città uno dei luoghi più interessanti per le competizioni a livello internazionale in questo sport.

Dalla fine degli anni Ottanta, Mirandela ospita l’evento annuale internazionale di kickboxing, il cui campione mondiale vive in questa città, come atleti di squadre nazionali di calcio, basket, tennis da tavolo, hockey, atletica, ecc.

La strategia attuale del Comune portoghese consiste nel promuovere una valida performance sportiva associata al benessere psico-fisico dell’atleta e dello sportivo in generale migliorando la qualità, l’accessibilità e la gestione delle strutture sportive e la competenza di istruttori, coach e personale sportivo. Inoltre, viene incoraggiato lo scambio di esperienze e know-how tra lo staff sportivo a livello nazionale ed internazionale anche grazie alla partecipazione ai programmi Europei.

A tal fine, nel 2009 è stata riorganizzata la struttura degli uffici comunali prevedendo una Unità specifica che gestisce il settore sportivo a livello locale. Attualmente, dei 300 dipendenti 16 lavorano full-time nel settore sportivo che giornalmente collabora con 26 organizzazioni sportive, con il Comitato Olimpico, le Federazioni nazionali, le Associazioni regionali e locali. Dal Comune vengono

garantite strutture per la pratica di 21 diverse discipline sportive e ben 865 atleti ufficiali membri di federazioni nazionali vivono a Mirandela.

Grazie alla riorganizzazione, la qualità dei servizi a supporto delle organizzazioni sportive è decisamente migliorata e ogni anno vengono organizzate conferenze e seminari per consentire lo scambio di esperienze e l’accrescimento di conoscenze e competenze del personale sportivo in particolare in tematiche come il management, coaching, la salute e la prevenzione degli infortuni degli atleti.

Il settore sport del Comune di Mirandela vanta una vasta esperienza nella gestione di eventi sportivi e grazie anche alla partecipazione a progetti finanziati dal programma Erasmus + -Sport ha implementato l’esperienza nell’attività di promozione; per questo motivo il ruolo come partner del progetto I W.O.N è quello di coordinatore del WP3 relativo alle attività di disseminazione del progetto.